.
Annunci online

Maralai
Le cose che non sai (ilblogdimarionanni)


Diario


6 dicembre 2016

nota di servizio

per i visitatori di questo Blog che intendessero visionare i miei post, possono seguirmi su fb digitando qui  ; per l'accesso chiedere eventualmente l'amicizia.

Grazie
Maralai
(mn)




permalink | inviato da Maralai il 6/12/2016 alle 19:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 novembre 2016

balla colossale

Balla Colossale(anche a fb Mario Nanni)

c'è una balla colossale che circola nell'universo informativo che collega gli stati uniti americani con gli stati d'animo italiani; si tratta della balla sulla debacle della Clinton nei sondaggi, che i media di sinistra e dei suoi collegati informativi comunica quotidianamente con angoscia; che sarebbe arrivata dopo la riapertura delle indagini dell'FBI sulla montagna di email cancellate dalla Clinton o nascoste presso parenti stretti.

Balle, Balle e poi Balle! chi ha seguito anche nel nostro minuscolo spazietto di libertà l'andamento sondaggistico americano, ha potuto apprendere (cara Botteri e anche cari Mentana e cari tg5 Mediaset) che la stampa italiana, cartacea o televisiva ha occultato o negato del tutto. altro che la Clinton vola nei sondaggi, come grottescamente commentavate voi!

Balle! noi abbiamo documentato che ancora prima della riapertura delle indagini dell'FBI , i sondaggi americani davano soccombente la Clinton, con Trump in vantaggio. ora Obama entra a gamba tesa nella campagna elettorale a favore della Comare e attacca gli investigatori di andare "appresso alla soffiate", pur di danneggiare le speranze di Hillary l'Illusa; ma si scaglia anche contro Putin che pare stia superando gli americani in spionaggi di rilevanza politica. quindi di minare la credibilità della Clinton, a favore di Trump. certo che dev'essere deprimente, constatare che l'allievo, anche nel ficcare il naso sugli affari altrui, sta dimostrando di saperne due righe più del maestro!

Maralai




permalink | inviato da Maralai il 4/11/2016 alle 20:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 novembre 2016

tasse renziane

tasse renziane

di Renzi mi è bastata l'imposizione del canone rai in bolletta enel per disprezzarlo politicamente al massimo livello; di essersi macchiato di una bastardata impositiva, cui neppure al peggiore politico della storia repubblicana era mai venuta in mente, di imporre una tassa a grappolo sul possesso di un apparecchio televisivo. la tassa sul macinato era più "sensata". e si era nell'800!
le tasse renziane ci portano al passato, altro che rilanciare l'Italia al futuro!
Maralai




permalink | inviato da Maralai il 4/11/2016 alle 20:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 novembre 2016

guerra e pace

guerra e pace

ha iniziato Mattarella richiamando tutti i partiti alla coesione. poi hanno seguito a caduta libera tutti, da Renzi a Grillo, da Brunetta alla sinistra. quindi facciamo la pace in nome della tragedia che si è abbattuta su un vasto territorio italiano. su questo tema gli italiani colpititi da tanta sventura meritano ii consenso unanime delle forze politiche e del popolo. coesione che arriva spontanea, che arriva dal cuore degli italiani tutti.

quando l'Aquila crollò causando anche moltissime vittime non vi fu rispetto e appoggio per il governo di allora e spesso, quasi sempre i tg o le dirette televisive aprivano con le contestazioni a Berlusconi. ricordiamo bene anche la Pezzopane.

ora vogliono ammantare tutti di consenso anche per spegnere i riflettori sulla bufala di Equitalia rottamata, ma soprattutto sull'accoglienza dei clandestini, che continua senza ritegno, senza tregua. ed anche per l'accoglienza le maglie strette del rigorismo finanziario europeo si allentano, alla pari del soccorso ai terremotati.

ora più che mai è l'Italia che ha bisogno di essere accolta, principalmente da se stessa ed anche dall'Europa e gli africani ospitati negli hotel devono rientrare a casa loro; le missioni Mare Nostrum sospese. non hanno più senso e non si possono neppure sostenere economicamente; l'emergenza è tutta italiana. queste cose si potranno dire oppure occorre riprendere la "guerra" del dissenso per poterle manifestare? andranno tutti d'accordo anche se l'accoglienza senza misura dei clandestini, con l'Italia che va in pezzi, continuerà come prima?

Maralai




permalink | inviato da Maralai il 4/11/2016 alle 20:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 novembre 2016

molto scosso

molto scosso

non so che scrivere; sono fortemente turbato, molto scosso da un video che mi è capitato tra le mani, divulgato da fonti curde. non me la sento, al momento, di condividerlo e quindi di pubblicarlo. vi sono immagini orripilanti che riflettono una cultura anni luce indietro alla nostra, alle tanto vituperate Italia ed Europa. riguarda la lapidazione di una donna e sottolineo anche di una bellissima donna, ma questo non può essere né un aggravante nè, tanto meno un attenuante

il video è nitido e le scene dell'orrore riprese con cura e ciò rende più visibile la sua efferatezza. la piazza è colma, a maggioranza maschi; la donna predestinata è vestita di bianco, l'abito ricopre perfino le caviglie. è a capo scoperto, i capelli lunghi e folti sembrano volerle proteggere il viso.

i due boia la immobilizzano con una corda che le cinge le braccia intorno ai fianchi. così viene calata in una buca e ricoperta di terra con dei badili sino alla metà del corpo. l'obiettivo fissa il viso e gli occhi della sventurata. sembra incredula di quello che di disumano le sta accadendo. una donna si lancia per terra con urla incomprensibili che forse sono di pietà per la condannata. potrebb'essere la madre.

poi si dedica un primo piano ad un uomo con due ragazzi accanto; forse è il marito. guarda la donna apparentemente con disprezzo e commozione. anche la sventurata incrocia i suoi sguardi ma senza implorare clemenza. s'intuisce che la donna è accusata dal marito di adulterio e adesso va incontro a tanta bestialità. arriva il primo sasso in piena fronte; sgorga il sangue che le riga il volto, ma non la abbatte. poi un altro e un altro ancora. lei si scuote e vacilla, ma resiste.

poi il capo popolo chiama i due ragazzi, figli della sventurata. gli porge dei sassi, che devono scagliarli contro la donna, contro la madre.. attimi di titubanza compassionevoli ma poi i sassi vengono scagliati e centrano il bersaglio. il viso della donna è ricoperto di sangue e viene devastato dalla furia barbara della sassaiola assassina. la lapidazione è compiuta. si dispera una donna tutta ricoperta di nero, e altre donne l'abbracciano in senso di conforto. vanno via tutti ed anche l'uomo che io ho reputato essere stato il marito. si volta verso di lei per un ultimo sguardo, di beffardo compiacimento. come per dire che giustizia è stata fatta.

io però non me la sento di pubblicare il video per le immagini strazianti e sconvolgenti che contiene. scrivo tuttavia queste righe per esprimere tutto il mio turbamento nella considerazione di quanto anni luce siano distanti le nostre culture; che non mi viene difficile sottolineare quali siano civili e quali ancora barbare e disumane. quali la civiltà e quali le bestialità.

Maralai

(mn)




permalink | inviato da Maralai il 4/11/2016 alle 20:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 novembre 2016

Mattarella batti un colpo

Mattarella, batti un colpo

come fa il capo dello stato a non capire che il popolo italiano si sta ribellando all'invasione africana assistita? presidente, lo batta un colpo a favore degli italiani, prima che sia il Popolo a batterlo (gandhianamente, intendo).

Un boom di proteste dei cittadini contro la distribuzione dei migranti. Ma restano inascoltate




permalink | inviato da Maralai il 4/11/2016 alle 20:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 novembre 2016

tg2 dell'ipocrisia

tg2 dell'ipocrisia

posto che ce ne possa fregare granché, ma per una questione di faziosità sfacciata dell'informazione italiana(fate davvero schifo); dunque siamo in America, ai confini col Messico. dove un lunghissimo sbarramento in ferro e filo spinato separa i due stati. di qua, nel suolo americano si celebra una messa cattolica ma vi accorrono a pregare anche i messicani. le loro mani giunte si scorgono dai pertugi dell'invalicabile sbarramento(muro).

la cronista del tg2 rai fa notare questo particolare per trascinare il telespettatore alla commozione, alla lacrimazione istantanea, al singhiozzo politico. qual è secondo voi il motivo di questa alterazione dei sentimenti? facile intuirsi. che Trump vuole il muro, mentre la Clinton questo tipo di barriere lo detesta; lo odia proprio. i muri a lei e a Obama stanno proprio sullo stomaco.

e allora il telespettatore sprovveduto pensa davvero che Trump è un mascalzone da rinchiudere in manicomio, mentre la Clinton una donna dai nobili sentimenti, quindi da votare per la Casa Bianca. Trump per la Casa Chiusa.

e allora l'osservazione; ma il muro c'è già ed anche da molti anni. perchè la Clinton non s'è prodigata a rimuoverlo? perchè non ha preso a sberle Obama per indurlo a sradicare questa odiosa barriera spinata che non consente l'unione dei due popoli ad unirsi quantomeno in preghiera?

perchè la Clinton non ha fatto a pezzettini quell'indecoroso filo spinato? perchè la nostra cronista non ha rilevato questo importante aspetto per una corretta informazione? perchè l'Italia informativa sta diventando ogni giorno di più sempre più cogliona?

Maralai




permalink | inviato da Maralai il 4/11/2016 alle 20:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 novembre 2016

gli invasori bloccano una strada sarda

gli invasori bloccano una strada sarda

come fanno ancora a chiamarli migranti? i migranti migrano; arrivano con i comuni mezzi di trasporto, stazionano, sostano, si ristorano, fanno anche delle foto, bevono un mirto, assaporano qualche sebada, e poi ripartono. ovviamente tutto a carico loro.

questi occupano, invadono e pure a scrocco. ora bloccano una strada importante dell'area meridionale della Sardegna. sono invasori e pure prepotenti. ora provocano. aprono chissà quale vertenza. e nessuno, parlo delle autorità, si preoccupa di preparare i biglietti della ripartenza. perchè rientrino a casa loro. adiosu!

nelle province di Ferrara e Verona il popolo è insorto, gandhianamente ma è insorto. il prefetto e il ministro Alfano hanno sbeffeggiato quelle comunità che da casa loro hanno mandato un messaggio all'Italia intera: che è ora di smetterla di stare addormentati; che la situazione sta davvero diventando fuori controllo.

Renzi abbaia contro l'Europa:"aprite le porte che noi apriremo il portafogli". l'Europa non vuole invasori; vuole migranti regolari e intanto alza muri. teneteveli, ci dicono, perchè voi li avete voluti; li avete esaltati, li avete coccolati.; li avete sobillati con le promesse mercantili della cittadinanza e del ristoro a tutti, colazione, pranzo e cena e letto caldo compresi, e rigorosamente a scrocco. non lo dicono ma lo pensano: mandateli a casa della Boldrini (e in Sardegna a casa di Soru e di Michela Murgia).

anche a Cagliari si sono registrati episodi di intolleranza, tra invasori e invasi. ma in Sardegna si sente dire o si legge sui muri, soltanto degli slogan culturalmente impegnati: fora sos amerikanos. con la kappa.

i sardi, occorre ricordarlo anche agli smemorati, in difesa dei confini, spesso aspri, spesso impervi, spesso tragici della nostra Nazione (una volta sacri) hanno scritto gloriose pagine di eroismo. ma come siamo caduti in basso!

Maralai

Protesta questa mattina di un centinaio di profughi ospiti del centro di accoglienza diFluminimaggiore, nel Sulcis Iglesiente. © ANSA
ANSA.IT




permalink | inviato da Maralai il 4/11/2016 alle 20:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 ottobre 2016

costumi al femminile dell'identità sarda

sui dialetti abbiamo fatto cenno ieri che rischiano di scomparire se non verranno difesi(con le unghie e con i denti) dall'aggressione violenta di chi vorrebbe surclassarli in nome di una "limba comuna" , una lingua artificiale(spero non finanziata dalla Regione) che dev'essere ancora inventata; ora siamo ai pasticci, alle brutte copie, alla minuta degli intellettuali che la vogliono più che proporre(virgola) imporre. costringendo tutti noi a parlare non più con il linguaggio dell'anima qual è il nostro parlare in dialetto, vero patrimonio culturale dell'Isola, ma con un minestrone di vocaboli. sia ben chiaro che i dialetti sono meritevoli di studio, di ricerca, di impegno anche scolastico, e di pubblico sostegno. la lingua di postitza, artificiale, no.

scrivo queste righe in lingua italiana perchè le amiche e gli amici "continentali" di questo spazietto di libertà, si facciano un'idea di ciò che stiamo trattando(nel nostro piccolo, s'intende), possano capire "s'arreinu", ossia la discussione. ora mostriamo una serie di costumi femminili che rappresentano le distinte comunità sarde; ogni costume, in se contempla un distinto dialetto, un distinto canto, una distinta musica poichè abito, costume e dialetto viaggiano insieme.

in varie occasioni questi costumi vengono portati con assoluta fierezza identitaria alla ribalta internazionale, in particolare nelle ricorrenze delle feste di rango come quella di Sant'Efisio di Cagliari (www.youtube.com/watch?v=zIdRFz8oZxc,) Cavalcata Sarda a Sassari(https://www.youtube.com/watch?v=T4D0OjPcC8U), San Simplicio a Olbia, il Redentore a Nuoro.

guardare qui-> https://www.youtube.com/watch?v=GQno9TT-R7

Maralai

(mn)




permalink | inviato da Maralai il 3/10/2016 alle 5:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


3 ottobre 2016

scusate l'intermezzo

scusate l'intermezzo; è un mio racconto su uno spaccato di vita serale che si svolge in una casa contadina del mio comune. non in lingua sarda che non esiste, ma nel mio dialetto. il dialetto è il vero linguaggio dell'anima. ora si vuole creare una lingua artificiale, una "limba comuna" che io reputo un "crimine linguistico". dedico il racconto ad una amica alleata in difesa dei nostri dialetti come Maribona Serra , lei stessa molto appassionata del suo.
^^^

“S’Orassione oroseina”(la preghiera oroseina)

Innantisi, ma innantisi innantisi, non b'iti sa “luch’elettrica”; sa lantia si allughiata sero sero e ass’iscuru si juchiata de una posentu a s’attera, e un’umbra pessichiata sa pessone. A sa dom’enettu s’intraiti solu a di die; in cue bitt’accuata s’iccusicca, sa mendhula e sa nuche. Po sas festasa badiata peri indatalu. S’abba po bivere si juchiata dae sa chisterra, o de su puthu de santu Franziscu, ca nanchi itti menzusu de su puthu de Sant’Antoni; nanchi iti prus lisa e prus leppia.

In cuchina s’abba si ghettaiti a su lapiolu binzasa a che lu prenare laris larisi e in cue s’iffundhiata peri su pane carasattu a pizz’intreu; carchi canzu e pane che rughiata a dhintro ma si che vocaiti a manuta chin lestresa, po non si ammorgoddhare iss’abba!

Po bivere si umpriata dae su lapiolu chi sa turuddha o su tassone e si biviata a fruncu. Si bindhe avanzaiti , biviata peri un’attera pessone, ca non badiata abba de imbolare; sa turuddha s’impiccaiti a s’asa de su lappiolu. A bortasa si piccaiti su tassone ca b’istaiti prusu abba; e dae cui biviana tuttusu, a sutzatura.

Su sera itti mal’acolare; po sos pizzinnoso non b’iti sa “tv dei ragazzi” o sa playstation(pleistescion), e sos prusu mannittoso non allegaini zertu de dvd; peri sas vacchianeddas non bi pessaini nemmancu a sos sms de commo chin sos zellularese.
Pucussu, a drommire, commente si nariata una vorta, si che andhaini impare chin sas puddhasa. Po sos prus mannoso non b’adiata teleziornalese, o “batti e ribatti” (corfu torrattu), e nemmancu “Porta a Porta”(janna a janna) e zertu non briani po sa pulitica!

Sas femminasa juchiana su rosariu in sa coa e si che la colaini rasandhe. Su babb’evamilia, chi diet’essere su mere ‘e sa dommo, itti su primu a lassare s’uchile; e aspettaiti sa muzzere in su lett’ellinna e sa tramatza de vuvusa(listruccu o patza de orju- steli o paglia d’orzo). Sos mascrittoso is’istoja e su theraccu a su potzariu.

Sos mannoisi issiana a su leminariu a facchere abba e osservaini sa corte ‘e sa luna in mes’enuese e “Puligosa”(punta e monte ‘e Drugali) ca marcaini su tempusu; tandho non b'iti Bernacca!Sa corte ruia de sa luna marcaiti ventu; sa cort’e mare, abba.

Sas mannaisi si che mutiana sas neticheddhasa:”est’ora de andare a corcare”. A luche ‘e lantia siche andhaini a sa domo e lettu e mesusu. Si zetziana in tundh’e a pare in sa capitha, e commente ontzi sera imbucaini chi sa cantilena de s’orassione oroseina, po precare tott’impare:

“Jeo mi corco in sa seportura
De minche pesare non soe sicura
Non soe sicura de minche pesare;

Jeo perdòno chie m’ha fattu male;
Jeo perdòno a chie male m’ha fattu
Jeo mi corco in su lettu doratu,
Jeo mi corco i su lettu meu;
anima e corposu recumando a Deu
anima e corpusu a santu Juanne
s’inimicu non m’inganne
ne a die e ne a notte,

ne a s’ora de sa sorte
ne a s’ora de sa ine
S’Anzelu Sarafine
S’Anzelu Biancu
In numene de su babbu
De su Itzu
E de s’Ispiritu santu.

A pustisi sas neticheddhasa sicch’intraini a sutta ‘e cuccutzura, e sa mannai a su lettu chin su maritu; chin d’una survata che morjata sa lantia; post’illettu, incummintzaiti a picare sonnu, e zirandhesi costaztu a pistichintzu si che dromiata chin mermeddhu, commente ontzi notte, pessandhe e ripessandhe a cantu iti a diffitzile s’incrasa!
mn anche a fb 

Mario Nanni




permalink | inviato da Maralai il 3/10/2016 alle 5:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 ottobre 2016

Si, No, Non So

Si, No, Non So

colpo su colpo ieri sera a La7 con Renzi e il costituzionalista al rallentatore Zagrebelsky. sono stati entrambi fenomenali nel convincere, nel formare un'opinione tra i telespettatori: particolarmente convincente Renzi a votare No, benchè rappresentasse il Si. mentre il professore a votare Si, essendo lui costituzionalmente per il No.

poi senti Schifani, nominato coordinatore nazionale di FI dei comitati dei No che illustra la "vera riforma costituzionale, quella nostra" che introduce il vincolo del mandato: ossia "il parlamentare che cambia casacca dovrà dimettersi. non è ammissibile che se Tizio viene eletto da uno schieramento, passi nell'altro".

in cuor mio mi sono detto: sentichiparla, luièscappatomapoirientrato. civolevaildoppiofilospinato. sentendo la sua esposizione per attrarre consenso al No (ma non c'era nessun altro a FI che non avesse saltato il fossato?) m'è scatenato dentro un senso, un turbinio spero passeggero del Non So.

Maralai

(mn)




permalink | inviato da Maralai il 1/10/2016 alle 14:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 ottobre 2016

maschi, adulti e sani

maschi,adulti e sani

a rai tre di oggi ne "il tempo e la storia" documentari sbiaditi dal tempo sulla emigrazione italiana negli stati uniti, sbiaditi nelle immagini ma ricchi di memoria; che i nostri emigrati non venivano trasportati dalle navi americane, ma pagavano il biglietto del piroscafo. e all'arrivo in America venivano sottoposti a rigorose visite mediche; i non idonei venivano subito rispediti in Italia e sempre a carico loro e senza troppi complimenti.

i requisiti richiesti non lasciavano dubbi alle improvvisazione: maschi, adulti e sani. coloro che superavano le visite mediche venivano smistati non negli hotel, ma nei luoghi di lavoro. sempre duro e nelle baracche ad abitare, e quando il lavoro iniziava a dare i suoi frutti, seguivano la via dell'emigrazione mogli e familiari degli emigrati.

ma fammi il piacere, Laura Boldrini, non raccontare frottole, equiparando l'attuale immigrazione clandestina africana che sta travolgendo l'Italia con quella dei nostri migranti; che non partivano alla sventura nella certezza di essere mantenuti a scrocco in america, come avviene ora, da noi, in Italia!

Maralai




permalink | inviato da Maralai il 1/10/2016 alle 14:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 settembre 2016

Matrix da incorniciare

Matrix da incorniciare

fenomenale; il programma di stanotte ha reso plastica la criminale persecuzione mediatico e giudiziaria cui, per anni e anni è stato sottoposto Berlusconi. un Matrix da incorniciare. quando il congresso americano applaudiva con quella gioia mi sono tornati in mente(che schifo i santoro, i travaglio, le macchine del fango e della garrotta, sempre in attività, h24) il complotto italo mondiale contro di lui(Berlusconi) e l'Italia; il disprezzo della Pezzopane, la fretta e l'ansia di Grasso nel cacciarlo come cane appestato dal senato.

eroico Sallusti, nomi, cognomi e indirizzi sul complotto che dovrà essere sanzionato a dovere. impeccabile la conduzione. più bella che mai la Greta Mauro . che arrivi l'assoluzione da Strasburgo e che il Popolo chieda finalmente conto di un crimine contro la persona e il sistema democratico di uno stato, che non deve e non può restare impunito. e a Mediaset: vogliamo il bis della puntata ma in orari per umani, non per soli arditi!

Maralai

(mn)

Nicola Porro
7 ore fa

Grazie per esserci stati anche ieri sera




permalink | inviato da Maralai il 30/9/2016 alle 13:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 settembre 2016

scienziata rovinata da un piemme!

poco interesse dei media per una storia che ha dell'incredibile; ma è una delle tante che accadono sotto i ferri della mala giustizia italiana. i riflettori si accendono a dismisura, ma sulla notizia dell'indagine e sullo sputtanamento della persona malcapitata. la scienziata di fama mondiale Ilaria Capua rovinata dal piemme, in nome della giustizia. si dimette da parlamentare e scappa negli Stati Uniti. come dire; scappano i migliori cervelli, ma accogliamo i clandestini. e intanto i magistrati che producono questi giganteschi danni, alle persone, alle loro famiglie e alla Nazione tutta, non pagano mai! e il capo dello stato ancora muto.

Maralai

Quella scienziata rovinata da un pm




permalink | inviato da Maralai il 29/9/2016 alle 5:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 settembre 2016

adesso vuole il ponte sullo stretto!

adesso vuole il Ponte sullo Stretto!

adesso vuole costruire il ponte sullo Stretto. dice che crea 100 mila posti di lavoro. se penso alle secchiate di veleno, la bava a brocche, le toghe schierate, tutti in piazza e sui tetti contro Berlusconi che lo aveva ideato, penso che il NO sonoro lo merita direttamente lui, Renzi, più che le riforme.
Maralai

Infrastruttura già proposta da Cav e osteggiata dalla sinistra. Ora il Pd cosa dirà?




permalink | inviato da Maralai il 29/9/2016 alle 5:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 settembre 2016

più che tasche, teste vuote

a Roma tasche vuote

più che tasche, vedo teste vuote.

Maralai

La sindaca chiede un Patto per Roma coi soldi delle Olimpiadi. Ma dall'esecutivo le spiegano che quel denaro andrà a Parigi o a Los Angeles. "Chieda al suo assessore al Bilancio per sapere come funziona"

Edizione online del Foglio quotidiano - Direttore Claudio Cerasa
ILFOGLIO.IT




permalink | inviato da Maralai il 29/9/2016 alle 5:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 settembre 2016

Itafrica; il piano Kalergi

Il Piano Kalergi diventa realtà; 

Il Piano Kalergi – Quello che Nessuno ti ha mai detto sull'Europa

antimassoneria.altervista.org/il-piano-kalergi-quello-che-nessuno-ti-ha-mai-detto-sulle...

Maralai

^^^




permalink | inviato da Maralai il 25/9/2016 alle 21:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 settembre 2016

la macchina del fango e della fanghiglia giudiziaria

sono ultra contento per l'assoluzione piena di Nicola Porro dal tribunale di Napoli con l'accusa pesantissima(in realtà una stronzata) sul conto della Mercegaglia. i pubblici ministeri comunque non pagheranno mai della tortura gratuita inferta(ne sono più che certo) anche a Nicola Porro.

mi chiedo: con un'incazzatura addosso per il suplizio vissuto, comune a migliaia di altri italiani dovuta al clima forcaiolo alimentato dalla sinistra, caro Nicola, ti presti a condurre Matrix per parlare dei moscerini che si flagellano sul treno di Morandi?

punta i piedi Nicola; se il caso manda a quel paese quelli di Mediaset che vivono con la testa fuori dal mondo. pensando anche a tutto quello che ha subito Silvio Berlusconi e non reagiscono mai.

Maralai

(mn)

-12:07
Visualizzazioni: 24.976
Nicola Porro era in diretta.

Zuppa di porro. Oggi parlo di me: mi hanno assolto. Ma nessuno lo scrive, tranne il Giornale. Il baciamano di Malagó. #rassegnastampa 22 sett




permalink | inviato da Maralai il 23/9/2016 alle 13:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 settembre 2016

binario senza ritorno

un consiglio alla giornalista; metti in bella vista una copia del Corano che anche la Boldrini ti darà la mano. e Francesco che dirà? starà zitto anche questa volta? non sono un fanatico religioso, ma dovere rischiare l'osso del collo per testimoniare l'appartenenza alla religione cristiana, specie in un contesto di fortissima confusione sociale, con l'Africa che si riversa su di noi e pure a carico nostro anche il trasporto, fa venire i brividi ; e credo che l'islamizzazione dell'Italia e dell'Occidente è oramai incamminata su un binario senza ritorno.

Maralai

"Non mi tiro indietro: il mio è atto di fede". Condividi la sua scelta




permalink | inviato da Maralai il 23/9/2016 alle 13:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 settembre 2016

un no insicuro alle olimpiadi

la Raggi è insicura su tutto mentre è sicurissima sul no alle olimpiadi. la Raggi sta sputtanando Roma, l'Italia e gli italiani tutti al cospetto del mondo. intanto Parigi ringrazia il no italiano. Parigi assieme a tutte le principali capitali del pianeta, concorrerà. la sindaca (la eroa) non solo ritiene Roma non in grado di allestire le olimpiadi ma neppure di concorrere ad averle assegnate. dice che i palazzinari questa volta non si arricchiranno, ma non dice che le olimpiadi, ove aggiudicate, si svolgerebbero non soltanto a Roma ma su tutti gli impianti sportivi dell'Italia, Isole comprese. le sue insinuazioni al pericolo dei palazzinari(ma la Raggi abita in un capanno?) ricorda l'adagio contadino di una regione di una Grande Isola; quando la volpe era temuta per le vigne, poichè ghiotta dei grappoli zuccherini, ma non sradicavano i vigneti: "ello ka beste mariane non pranto vintza?". allora, perchè c'è la volpe non impianto la vigna? e piantavano vite, vendemmiavano uva e producevano buon vino, nonostante la volpe.

Maralai


L'immagine può contenere: 3 persone
Virginia Raggi

È DA IRRESPONSABILI QUESTA CANDIDATURA OLIMPICA

È da irresponsabili candidare Roma alle Olimpiadi 2024. Speculazione edilizia, affari per le lobby, impianti ma...

Altro...




permalink | inviato da Maralai il 22/9/2016 alle 20:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 settembre 2016

anche la fiction Rai pro accoglienza

insurrezione popolare(gandhiana); non c'è altra via per salvare l'Italia, Isole comprese da un'invasione asfissiante, e mandare al diavolo una classe politica bieca che la fomenta. però io deliberatamente no l'ho guardata la fiction RaiLuce.

Maralai

L'immagine può contenere: 1 persona , spazio all'aperto
Rai1

La storia del Maresciallo della Guardia Costiera Marco, che salva i migranti dal mare e della battagliera Viola, che dirige il Centro di Prima Accoglienza dove ...

Altro...




permalink | inviato da Maralai il 21/9/2016 alle 18:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 settembre 2016

Sondaggio La7: avanza il fronte del no

Il sondaggio politico di lunedì 19 settembre 2016 - TG La7


Le intenzioni di voto al prossimo referendum costituzionale: netta l'avanzata del fronte del "no" dove si spostano gran parte degli indecisi che portano a 4 punti ora il vantaggio sul "Sì". Il calo del M5s rende incerta la lotta tra le liste 
M




permalink | inviato da Maralai il 20/9/2016 alle 6:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 settembre 2016

Renzi imita Salvini

adesso vuole fare il Salvini. no, fino a qualche mese fa a sfottò dei "razzisti" assicuravi lo jus soli a tutti. e tutti si sono riversati da noi, perchè il messaggio ha varcato il Mediterraneo. mentre i vertici sardi del tuo partito scassavano l'anima con l'offesa del ripopolamento africano dell'Isola. ora che ci avete portato al caos te la prendi con l'europa, convinto che le italiane e gli italiani abbiano la memoria corta. meritate una sanzione durissima, altro che quella inflitti dai "populisti" tedeschi alla Merkel. sanzione democratica ma sonora, ove si riuscisse a strapparvi il diritto di voto che cercate di denegare più a lungo possibile.

Maralai

L'immagine può contenere: 3 persone , sMS
Ugo Cappellacci con Forza Italia.
21 ore fa

A Bratislava Renzi fa finta di ribellarsi, ma Merkel e Holllande lo avevano già messo a cuccia.

Un tentativo goffo e ridicolo di catturare la simpatia di quan...

Altro...




permalink | inviato da Maralai il 20/9/2016 alle 6:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 settembre 2016

tregua degli orrori Usa

fermate l'america degli obama e della clinton, diventati pericolo mondiale. ma quale errore; hanno dato una grossa mano d'aiuto ai terroristi bombardando una postazione militare siriana di al Assad, il chiodo fisso americano, che il duo disastro obama e la Comare vuole distruggere. e per fortuna che avevano concordato una tregua. la tregua più che degli errori degli orrori. Forza Trump, che l'America responsabile ti aiuti. che sciocchezza, che schifezza quel premio Nobel preventivo per la pace!

Maralai

Alta tensione tra Usa e Russia

Almeno 62 soldati siriani sarebbero morti. La rabbia di Mosca.
ILGIORNALE.IT




permalink | inviato da Maralai il 18/9/2016 alle 15:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 settembre 2016

abbiate pazienza

credo che il troppo stroppia sempre; anche quando riguardano scelte dall'alto che riguarda la riverenza ad un capo di stato e lo stile di vita istituzionale impresso al cospetto della Nazione. ho appena sentito che la presidenza del consiglio, ossia Matteo Renzi per lunedì prossimo(dopo domani) ha proclamato il lutto nazionale per commemorare la dipartita dell'ex capo dello stato, Ciampi.

anche questa trovata abnormemente sproporzionata è stata studiata a tavolino da Renzi quale arma di distrazione di massa: che non si parli del disastro dell'immigrazione che sta rendendo l'Italia uno strazio, del super record del debito pubblico che sta affossando il Paese.

ho il culto delle istituzioni quindi non spregio la figura di Ciampi ma non quello dell'idolatria. il lutto nazionale si riserva ad un padre della nazione, ad una personalità che ha dato l'anima per la sua Patria. ad una personalità di questi livelli che è stato ucciso sul campo dai suoi nemici. Ciampi aveva questi requisiti tenendo conto che è stato nominato capo del governo prima da un capo di stato che ha intossicato la vita politica del Paese, Scalfaro?

l'apertura dei tg di stamani, peggio che mai le tv private. è per gli osanna smisurati a Ciampi e bastonate sul capo a Salvini. ma che scandalo. cosa mai avrà detto Salvini per meritarsi la ferocia della stampa(svegliati cdx, e FI, state facendo schifo unendovi al coro bolscevico degli osanna e prendendo le distanze da Salvini)? ha detto che assieme a Prodi ha portato l'Italia dentro le fauci malvagie dell'euro! ha detto che ha accompagnato l'Italia alla situazione disastrosa che tutti noi, leghisti o no, stiamo toccando con mano.

ecco perchè occorre parlare della situazione disastrosa dell'Italia, non di dedicare una giornata intera ad un capo dello stato che se ha servito il Paese non l'ha fatto per grazia di Dio, o per volontà popolare, e neppure gratuitamente. come soltanto i veri eroi sanno fare.

Maralai

(mn)




permalink | inviato da Maralai il 17/9/2016 alle 6:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 settembre 2016

Grandi Coalizioni e Piccoli Orticelli

vai Parisi, non fermarti al primo ostacolo; vai con la Grande Coalizione che hai presentato ieri; Grande Coalizione di tutto l'arco liberale e antibolscevico italiano e con primarie aperte a tutti anche ai movimenti identitari di destra come casa pound. insisti con le primarie a tutti i livelli come metodo imperfetto ma democratico per la selezione della classe dirigente e dei parlamentari tutti. primarie anche di leadership nazionale.

spero che berlusconi non si sia spaventato dell'apertura di Parisi e già oggi voglia ridurre la biada e tutti i margini operativi finora concessi. perchè il programma della Grande Coalizione, cari amici liberali, rende Piccolo Orticello FI e dintorni. oggi ci sono le dichiarazioni di Berlusconi che parlano ancora di quel prodotto tossico dei moderati, sfuggiti intelligentemente a Parisi.

a volte i giochi politici di Silvio Berlusconi mi ricordano i giochetti birichini dell'infanzia; quando buttavamo per strada un portafoglio vuoto e legato con un filo trasparente. e noi, nascosti dietro un muretto, al raccoglitore predestinato, glielo sfilavamo a pelo di mani prima della sua presa. il gioco veniva ripetuto non solo al primo passante ma a tutti gli incauti che percorrevano quella strada.

Parisi, occhio ai giochetti; c'è qualcuno che tira il filo, nascosto dietro il muretto..

Maralai

(mn)

Oggi a Milano la kermesse organizzata dal manager




permalink | inviato da Maralai il 16/9/2016 alle 9:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 settembre 2016

la Grande Coalizione di Parisi

devo ricredermi su Parisi? che legga i nostri commenti a Il Giornale? che legga anche quelli che gli recapitiamo a domicilio?non ha pronunciato la parola tossica moderati, ma coalizione allargata a tutto campo (come chiediamo noi fortemente impegnati e da tempo);ha detto (bravo, bravo e ancora bravo) che non basta essere giovani per sapere amministrare, il che oltre che giusto è saggio; giovani sono le idee che non hanno età o tempo. e le buone idee sono il seme del grano duro nel campo arato.inoltre ha superato i confini di FI; era ora, dopo il catastrofico errore di Berlusconi di sopprimere il Pdl; non rincorre gli Alfani e gli Schifani in ossequio ai nauseati e schifati, ma coccola e rincorre gli elettori(come chiediamo noi); attacca Renzi sul merito e chiama a raccolta tutti gli antibolscevichi(bolscevichi è mio, non di Parisi, ma è per capirci meglio); si misura con Salvini sulla qualità della proposta e senza alcun pregiudizio. ho solo da consigliare; scendete sul terreno dell'occupazione africana rigorosamente a scrocco, dell'Italia con un'immigrazione scriteriata; fate pesare questo disastro a chi, come la Boldrini e famiglia, l'ha fomentato.sulle tasse vampiriche martellate come il fabbro all'incudine. la nazione è esausta. le attività produttive, negozianti, commerciante e classe media sono vessate. e poi le primarie, meglio se normate con legge, a tutti i livelli. le prime sono quelle per la leadership nazionali. ma subito. chiamate pure col nome provvisorio l'ambizioso progetto: "Grande Coalizione". calcate subito l'acceleratore. in bocca al lupo, Stefano Parisi.

Maralai

"Referendum e partito:
ecco cosa voglio fare"





permalink | inviato da Maralai il 15/9/2016 alle 7:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 settembre 2016

messinscena grillina

è tutta una messinscena a regia di Grillo. si lacerano sapendo di lacerarsi. sbagliano sapendo di sbagliare. mentono sapendo di mentire. fanno tutto e il contrario di tutto. se ne fottono di tutti, sapendo che tutti se ne fottono. e quando il caos diventerà apparentemente ingestibile, il movimento ingovernabile, allora i militanti chiederanno a grandissima voce la discesa in campo del capo, l'investitura ufficiale di leader operativo di Beppe Grillo. il quale ha una voglia matta, un desiderio incontenibile, ovviamente non di governare(virgola) ma di comandare l'Italia. e il popolo lo voterà. la Rete lo irretirà. ahimè.

Maralai
(mn)

Di Battista e Di Maio la pensano diversamente




permalink | inviato da Maralai il 14/9/2016 alle 15:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 settembre 2016

disoccupati sardi a Roma, immigrati negli hotel sardi

Maralaicorsivo.Al telegiornalino sardo di raitre di oggi, la notizia che gli operai dell'Alcoa si stanno insediano a Roma nella strada adiacente al ministero dello sviluppo. l'area a quanto pare viene circondata da forze dell'ordine in tenuta anti sommossa. guai a chi sgarra. i manganelli sono li, pronti all'uso.  gli operai in lotta non otterranno neppure il caffè da ministri e sottosegretari del ministero. e forse dovranno pure ringraziare il cielo se non rientreranno nell'Isola con qualche contusione da manganello sul cuoio capelluto. 

signori e signore, la situazione sta diventando paradossale, insostenibile e istigativa alla reazione popolare. è davvero una situazione democraticamente incresciosa. difatti come si può fare finta di niente nel vedere quasi duecento operai sardi a Roma che si dimenano sulla strada della capitale a colpi di casco di lavoro sull'asfalto per attirare l'attenzione di politici e della pubblica opinione; che invocano lavoro, forse anche senza troppe speranze e assistere impotenti all'accoglienza senza fine dell'Africa nei residence, negli hotel, nelle caserme pubbliche rigorosamente a scrocco mentre i sardi a portare la disperazione della Sardegna fino a Roma? è tollerabile una situazione del genere?
Maralai
(mn)

ROMA – Arrivati nei pressi del Ministero dello sviluppo economico gli operai Alcoa dello ...
Continua senza sosta la mobilitazione dei dipendenti Ati Ifras che lavorano al Parco Geominerario, che dopo la protesta sotto l'Assessorato regionale del Lavoro, oggi hanno realizzato un presidio sott
NOTIZIE.ADMAIORAMEDIA.IT





permalink | inviato da Maralai il 13/9/2016 alle 15:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 settembre 2016

superpatrimoniale da incubo

me la prendo con il cdx tutto, FI e Lega compresi. non vanno oltre i blablablabà. non vanno oltre il chiacchiericcio politico. non vanno oltre le schermaglie interne, uno contro l'altro. non sono riusciti non dico ad ottenerle ma neppure a chiedere, a pretenderle le dimissioni, ovvero la cacciata dell' Incubo In Persona dallo scranno di senatore a vita. possibile che questo personaggio salito al potere in conseguenza di operazioni politico istituzionali rocambolesche continui a terrorizzare i Popoli?

Maralai




permalink | inviato da Maralai il 13/9/2016 alle 15:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre       
 
 




blog letto 1395492 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

ilcannocchiale
mokella
clem.blogattivo.com
LiberaliPerIsraele
Traduttore
vulcanochimico
Zaneddu
penelope 1951
ritacundari


home


Mario Nanni

  Questo blog non rappresenta
una testata giornalistica;
difatti non riceve contributi dallo Stato
e non fa raccolta pubblicitaria.
Pensa e scrive gratis.
La Direzione.
 

Avv. Andrea Nanni

  Via Lanusei, 29 - 09125 Cagliari

 Orosei via Nurache nr.3

3477566124

nanni.andre@gmail.com

Ugo Cappellacci

Maria Ausilia Mencaraglia 

 Silvia Perico 

Marilena Caramaliu

 Patrizia Vitale Mario Melis

 

 zacapa

una storia d'amore con un capitolo

sul giallo di Irene.


 

Istituto Bruno Leoni

Tocqueville

indice delle notizie

www.AgenziaDebiti.it/Proteggi-Beni

Legge 8 febbraio 1948, n. 47

 
 
giustiziami.it.

GIORNALI 
 
 dagospia  

 
 
Italiano 
English 
 
 
 
iRS  
 
 
 
 

 Liquida

Il Legno storto
Ansa
http://www.libero-news.it/
Il Foglio

Il Giornale

L'Opinione
LASTAMPA.it
ParmaDaily

 Lega Nord per l'indipendenza della Padania ...

La Padania - Lega Nord

Il Corriere  
La Repubblica
blogroll
Radio Radicale
L'Unione Sarda
la Nuova Sardegna |
Il Sole 24 Ore
 

Il Fatto Quotidiano 

GrilloNews

“Timeo Danaos et dona ferentis”

(temo i greci anche quando portano doni)

 

 Ditzionàriu  

Rassegna Stampa - Provincia di Nuoro  

 *** N O N S O L O B A R O N I A ***  

Valle del Cedrino


compaesani:

 

BERNARDU ZIZI (Poeta dialettale Baroniese):

moda  a sa rundine (Inno alla Rondine)

  gruppo folk di Oroseitony 159.mov

Su Ballu Brincu - Gruppo Folk Santa Maria del Mare

The new project begin

Tenore di Orosei

Gruppo Cambales di Irgoli 

Coro Su Nugoresu - Su bolu 'e s'astore

Procurad'e'moderare...Tenore di Neoneli

 

Non potho reposare

2005 - Dinghiridera - Maria Luisa

Procurade e moderare

La novena

Badde lontana  

IL METEO.IT | Meteo e previsioni del tempo

www.ilmeteo.it/


In questa pagina

Meteo PrevisioniCagliari
+13
+23
Nuvoloso
Nuoro
+9
+22
Coperto Pioggia
Oristano
+15
+25
Nuvoloso
Sassari
+13
+24
Coperto
 
 

    El Mundo 
Istituto Bruno Leoni
liberoblog
 

CERCA